Come riuscire a vendere il proprio negozio

Vendere il proprio negozio non è mai semplice: in fondo, si tratta di un intero pezzo di vita che si cede via, magari per motivi obbligati.

C’è chi si ritrova in questa situazione a causa di un trasferimento, chi decide di intraprendere questa strada per ingrandire i propri affari e chi, semplicemente, non è riuscito a trarne tutto il ritorno che sperava ed è costretto a cominciare tutto daccapo, sanando qualche debito o un problema familiare urgente.

In tutti questi casi, ovviamente, quello che viene offerto ai potenziali acquirenti è non solo un locale ma, proprio come avviene anche per le case, un posto dove si sono spese energie, somme di denaro, speranze, giornate intere e, quindi, quello che ci si augura è di trarne il miglior profitto possibile, contemporaneamente intercettando l’investitore più giusto.

Cosa c’è da sapere, quindi, in materia e come riuscire ad ottimizzare la vendita di questo tipo di proprietà?

Il negozio perfetto

Innanzitutto, bisogna rendersi conto delle condizioni del proprio negozio e della sua ubicazione: infatti, non solo è possibile metterlo in vendita in maniera “all inclusive”, facendo un passaggio di mani anche della propria attività avviata, ma è importantissimo valutare ogni aspetto della transazione nella maniera corretta. Metratura, posizione relativa al centro cittadino o a servizi e fermate/stazioni dei mezzi pubblici, ad esempio, sono solo alcune delle variabili che possono far lievitare o, al contrario, far precipitare il prezzo senza poter avere alcuna voce in capitolo. Ottimizzare, quindi, significa anche vendere “al meglio” considerando le proprie più specifiche peculiarità.

I negozi con affaccio su strade principali e molto trafficate sono molto richiesti, ma non è altrettanto facile riuscire a chiudere un affare soddisfacente quando si tratta di immobili commerciali che si trovano defilati, addirittura isolati o in zone mal frequentate; e di altri esempi di questo tipo ne potremmo fare tantissimi.

In questi casi, quindi, vale la pena studiare soluzioni alternative come la locazione – che vincola meno e, quindi, risulta più facilmente intercettabile con buoni risultati – o il cambio destinazione: avreste mai pensato che il vostro piccolo store potesse trasformarsi in un mini appartamento o in una esclusiva struttura ricettiva?

Cambio di destinazione: da negozio a residenza

È bene sottolineare che non sempre sussistono tutte le condizioni per parlare di cambio di destinazione: occorre, quindi, sempre verificare che questa operazione sia permessa dal Comune e, ovviamente, stimare gli oneri di progettazione e comunali.
Il ruolo di un’agenzia immobiliare in questo particolare caso è ancora più importante, perché le potrà essere commissionata un’utilissima indagine di mercato che faccia luce sui potenziali ricavi, sulla domanda relativa alla zona di ubicazione dell’immobile, sulla tipologia di unità immobiliare eventualmente da ricreare perché sia più appetibile e così via.

Nel vaglio dei costi da preventivare per l’intera operazione, quindi, vanno inseriti a budget anche quelli relativi alla prestazione dell’agenzia coinvolta e dei tecnici che si occuperanno di porre in essere tutte le modifiche suggerite: insomma, una volta stimato il prezzo finale di un’ipotetica vendita, deve comunque valerne la pena!
Qualora le aspettative siano del tutto positive, si può intraprendere questo percorso, pubblicizzando la vendita dell’immobile come unità residenziale sin da subito (anche se, inizialmente, si trovasse ancora nelle “condizioni” di negozio): anzi, si può catturare l’attenzione e creare interesse proprio durante la fase di transizione, condividendo con il pubblico i vari cambiamenti e l’andamento dei lavori in ordine cronologico.

Consigli

Molti potenziali acquirenti potrebbero aver voglia di personalizzare l’immobile una volta acquistato: cercate, quindi, il miglior accordo in quanto a finiture poiché un bel risparmio potrebbe arrivare proprio dal non completamento dei lavori, lasciando gli investitori liberi di installare i pavimenti e le piastrelle più in linea con i propri gusti.

Al contrario, qualora la messa in vendita non dovesse suscitare il successo che ci si auspica, si può puntare alla realizzazione di un’opera più completa, magari messa a punto in ogni suo piccolo particolare e valorizzata attraverso un’operazione di home staging.

 

Se stai pensando di vendere il tuo negozio e hai bisogno di supporto o consulenza, la Leonardo Immobiliare è pronta a fornirti tutto l’aiuto necessario: clicca qui per metterti in contatto con noi!

Tags:

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency