La top 5 dei parchi più belli di Napoli

Napoli è insospettabilmente piena di parchi naturali e boschi a ingresso libero. Scoprili tutti nella nostra top 5 dei parchi più belli di Napoli

Napoli è una città ricca di attrazioni, cose da fare e luoghi da visitare: il Lungomare, le stradine del Centro Storico, il borgo Marinari e la zona commerciale di Toledo e del Vomero sono noti a tutti.

I 5 parchi più belli di Napoli

Non tutti però che Napoli vanta anche numerosi parchi naturali a ingresso libero. Oltre alla celebre Villa Comunale, la città offre tantissime oasi di verde, dove andare a fare un pic-nic o una passeggiata per trascorrere qualche ora piacevole lontano dallo smog e dallo stress della metropoli, ma senza allontanarsene troppo.

Scopri con noi la top 5 dei parchi più belli di Napoli!

Parco Virgiliano

Il parco Virgiliano, da non confondere con il Parco Vergiliano a Piedigrotta, sorge sulla collina di Posillipo e si estende per oltre 90mila metri quadri, sovrastando la Grotta di Seiano.

parchi-napoli-virgiliano

La sua costruzione fu commissionata dalla Provincia di Napoli e iniziò negli anni Venti: l’apertura avvenne negli anni Trenta, sotto il regime fascista. Conosciuto da molti napoletani come Parco della Rimembranza, il Parco Virgiliano ha cambiato nome nel 2002, quando è stato riaperto dopo un restauro seguito a un lungo periodo di incuria.

Il parco Virgiliano è caratterizzato da un sistema di terrazze scavate nella roccia tufacea e affacciate sul Golfo di Napoli; grazie alla sua posizione sopraelevata è uno dei parchi più panoramici della città. Lo sguardo si estende dalla Penisola Sorrentina alle isole di Ischia, Capri e Procida, fino all’isolotto di Nisida e al golfo di Pozzuoli, passando dal centro storico: il Parco Virgiliano è uno dei più romantici della città.

Per scoprire di più sul quartiere Posillipo consulta la nostra guida ai quartieri di Napoli!

Bosco di Capodimonte

Il parco che circonda la Reggia di Capodimonte, chiamato “bosco” dai napoletani per la sua ricca e lussureggiante vegetazione, ha una storia antica: la sua realizzazione risale al Settecento, durante il periodo borbonico.

parchi-napoli-capodimonte

Il bosco era utilizzato già prima, e continuò a essere utilizzato anche dopo la costruzione della Reggia, soprattutto per le battute di caccia: la zona di Capodimonte, anch’essa collinare, era infatti ricca di fauna. La caratteristica saliente del parco di Capodimonte è l’amenità dei viali alberati, che tuttavia rispondono a una precisa geometria, di grande impatto scenico e prospettico, che si rifà a una visione illuminista e tardo-barocca dell’architettura e dell’urbanistica.

Insieme alla Reggia, il Parco di Capodimonte è uno dei siti museali più visitati in Italia. Il nostro consiglio è quello di organizzare una gita di un’intera giornata, da trascorrere tutta nel Bosco di Capodimonte, dedicando la mattina alla visita della Reggia e il pomeriggio a un pic-nic sul prato e a una passeggiata tra i viali più ameni… un vero toccasana per il corpo, la mente e lo spirito!

Villa Floridiana

Il parco che circonda la Villa Floridiana è uno degli esempi più belli di contaminazione tra giardino all’inglese e giardino all’italiana: i suoi sentieri tortuosi circondano ameni boschetti, che si alternano a prati terrazzati dove lo sguardo è libero di correre verso il Golfo.

5

Anche la storia della costruzione del parco e della villa Floridiana è molto romantica: si tratta infatti di un regalo che Ferdinando IV di Borbone fece alla moglie Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia dalla quale la villa Floridiana prende il nome.

Il parco della Floridiana si trova sulla collina del Vomero, nel cuore del quartiere: vi consigliamo di visitarlo durante un afoso pomeriggio estivo, per trovare riparo all’ombra dei suoi boschi e godere della brezza che sale dal mare.

Per scoprire altre attrazioni e curiosità del quartiere Vomero consulta l’articolo dedicato della nostra mini-guida ai quartieri più famosi di Napoli!

Parco del Poggio

È il parco di più recente costruzione: si trova ai Colli Aminei, ed è stato costruito e progettato negli anni Novanta all’interno di una cava di tufo abbandonata dagli anni Sessanta. Il parco è un esempio di recupero di una zona degradata restituita ai cittadini.

parchi-napoli-poggio

All’interno del parco del Poggio si trova un anfiteatro, un’area giochi per bambini e un belvedere da cui si gode uno splendido panorama sul centro storico di Napoli, che si apre poi in direzione del Golfo e del Vesuvio. Lo consigliamo per una romantica passeggiata in una sera d’estate.

Parco dei Camaldoli

Il parco dei Camaldoli è uno dei più grandi di Napoli: si estende su circa 130 ettari di terreno sull’omonima collina dei Camaldoli, a circa 400 mt di altezza sul livello del mare. Il parco è un vero e proprio bosco affacciato sui Campi Flegrei, con aree gioco per i bambini, aree picnic, campi da basket e un anfiteatro.

parchi-napoli-camaldoli

Il parco dei Camaldoli è un luogo ameno, molto tranquillo e silenzioso, ideale per prendersi un’ora di pausa dal tran tran quotidiano per una passeggiata in solitaria. Ve lo consigliamo di buon mattino, anche in inverno, quando potrete ammirare gli splendidi castagni che compongono il bosco, e tanti esemplari arborei tipici sia della macchia mediterranea sia degli Appennini: perfetto per chi vuole riflettere o schiarirsi le idee.

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo!

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency