Tutto quello che c’è da sapere sull’ecobonus 2020

Il decreto Rilancio, entrato in vigore a maggio 2020, introduce tutta una serie di misure e di ammortizzatori sociali volti all’aiuto delle imprese e delle famiglie italiane. E’ uno dei decreti più ingenti della storia italiana dato che vede stanziati ben 54, 9 miliardi di euro che si affiancano ai miliardi già stanziati per il decreto Cura Italia.

Tra gli aiuti previsti dal decreto Rilancio, troviamo molto interessante l’introduzione di alcune novità come l’anticipo della cassa integrazione di autunno, lo stanziamento di fondi ulteriori per il bonus bici, l’ampliamento del bonus rottamazione e nuovi termini per chiedere il reddito di emergenza e regolarizzare il lavoro nero.

Tra i tanti fondi stanziati per gli aiuti alle famiglie e alle imprese, di grande spessore è sicuramente l’Ecobonus 2020, vediamo insieme di cosa si tratta nello specifico.

Ecobonus 2020

Per sostenere il settore edile, a seguito della pandemia di Corona Virus che ha visto la nostra nazione sospesa in una situazione senza eguali, il Governo ha stanziato un provvedimento senza precedenti.

L’Ecobonus 2020 prevede una detrazione fiscale del 110% della spesa, per chiunque scelga di ristrutturare la propria casa o il proprio condominio entro il 31 dicembre 2021. Sarà possibile scontare la spesa in un massimo di 5 anni per un valore massimale pari a € 60.000.

Chiaramente, tutti i lavori di ristrutturazione oggetto di detrazione dovranno avere l’obiettivo di portare la propria casa o il proprio condominio ad avere performance di risparmio energetico più alte di quelle in cui vertono attualmente.

In alternativa, c’è la possibilità di avere una detrazione fiscale dal 50% al 60% della spesa per chiunque scelga di fare degli interventi non strutturali ma di altro genere, come ad esempio la sostituzione di finestre o infissi, di caldaie o di pompe di calore.

 

Come funziona l’ecobonus?

L’ecobonus 2020 può essere usufruito da tutti coloro che scelgono di effettuare lavori volti al risparmio energetico nella propria abitazione o nel proprio condominio.

Sono soggetti a detrazioni tutte le spese sostenute per:

  • miglioramento termico dell’appartamento o dell’edificio
  • installazione di pannelli solari
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
  • installazione di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento.

Chiaramente, ogni tipo di intervento ha una detrazione fiscale diversa, cerchiamo di capire bene quali sono le differenze.

Detrazioni e lavori ammessi

Come abbiamo accennato, le detrazioni fiscali variano a seconda della spesa sostenuta in percentuali detraibili suddivise come di seguito

Detrazione del 50% per i seguenti interventi:

  • interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi;
  • schermature solari
  • caldaie a biomassa
  • caldaie a condensazione

Detrazione del 65% per i seguenti interventi:

  • interventi di coibentazione
  • pompe di calore
  • collettori solari per produzione di acqua calda
  • automazione degli edifici

Detrazione del 70% o 75% per i seguenti interventi:

  • interventi di tipo condominiale. Nel caso in cui gli interventi fossero eseguiti su edifici appartenenti a zone sismiche, le detrazioni possono arrivare all’80%

 

Il principale obiettivo dell’ ecobonus 2020 dunque pare proprio essere quello di permettere ai contribuenti di ristrutturare la propria casa quasi gratuitamente, nel rispetto di tutto l’iter previsto dal sovra citato decreto.

La Leonardo Immobiliare è pronta a fornirti tutto il supporto di cui hai bisogno. Per contattarci basta cliccare qui

 

 

 

 

 

 

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency