Amministratore di condominio, la riforma ne modifica il ruolo

Il condominio è un tipo di comunione prevista dall’ordinamento giuridico italiano e come tale, presenta un proprio regolamento , che garantisce non solo il rispetto da parte dei condomini di vincoli economici, ma anche l’adempimento delle norme del vivere civile. Il primo “regolamento condominiale” risale al 1942 ed è rimasto in vigore fino ai giorni nostri.

Dopo quasi settant’anni, le Camere hanno infatti deciso che visti i progressi fatti dalla società, era arrivato il momento di varare una riforma condominiale, adeguando tale complesso di leggi, a bisogni e vicissitudini moderne. Tale riforma entrerà in vigore a Giugno 2013 e, prevede delle grandi novità non soltanto dal punto di vista di permessi concessi agli inquilini ( via libera agli animali domestici) , ma anche per quanto riguarda i compiti di una delle figure più importanti dell’ambito condominiale,  l’amministratore di condominio.

Organo esecutivo del condominio, l’amministratore, a partire dell’entrata in vigore della riforma, non avrà di certo vita facile, in quanto  vedrà aumentare notevolmente il numero dei compiti e dei cavilli burocratici da rispettare.

Questi dovrà principalmente occuparsi di :

  • Adempimenti fiscali del condominio, senza pretendere alcun compenso economico
  • Redigere comunicazioni annuali verso l’anagrafe tributaria ed
  • Redigere l’anagrafe dei fornitori di servizi e di beni al condominio comprensivo di relativi compensi
  • Compilazione dell’anagrafe del condominio, dove dovranno essere registrati i dati di tutti i proprietari/affittuari, degli appartamenti compresi nel condominio.

E non finisce qui! L’obbligo maggiore dell’amministratore del condominio sarà quello di garantire a tutti i suoi condomini, trasparenza delle informazioni.; egli sarà obbligato infatti, a rendere pubbliche e facilmente consultabili tutte le informazioni inerenti la gestione economica del condominio.

Ovviamente starà all’amministratore, stabilire il come e il quando, tale documentazione possa essere consultata, onde evitargli spiacevoli fastidi e perdite di tempo.

Tags: , ,

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency