Dove andare a vivere a Napoli? Il quartiere Chiaia

Scegliere con cura il quartiere in cui vivere è importantissimo, non soltanto a Napoli. La nostra mini-guida ai quartieri di Napoli vi aiuterà a orientarvi nella scelta. Abbiamo già presentato una panoramica dei quartieri più belli e più gettonati della città. In questo primo articolo di approfondimento ci occuperemo nello specifico del quartiere Chiaia.

Dove andare a vivere a Napoli? La storia del quartiere Chiaia

Il quartiere Chiaia è uno dei più eleganti e raffinati di Napoli. Ma non tutti sanno che, alla sua nascita, nel Seicento, Chiaia era un piccolo borgo situato fuori dalle mura cittadine. Il suo nome deriva dallo spagnolo playa, a sua volta derivante dal latino plaga, che significa spiaggia, che si è poi trasformato in “chiaja” nel dialetto napoletano. E infatti era proprio sulla spiaggia che il borgo sorgeva, stretto tra il mare e la collina del Vomero.

Il quartiere Chiaia infatti nacque e si sviluppò, parallelamente alla costa, lungo due direttrici: una affacciata sul mare, la Riviera di Chiaia appunto, e l’altra interna, costituita da stradine antiche, vico Belledonne, via Santa Teresa, piazzetta Ascensione, che rappresentano quindi la parte più antica del quartiere.

Il quartiere Chiaia iniziò ad assumere le sembianze che conosciamo solo con il Risanamento, con la colmata e la sistemazione della zona costiera, che portò alla realizzazione di via Caracciolo, attuale Lungomare che ha preso il posto della Riviera di Chiaia, all’ampliamento della Villa Comunale, alla costruzione del Rione Amedeo e di via dei Mille.

Quartiere Chiaia: Trasporti e Viabilità

Il quartiere Chiaia è quasi completamente pedonalizzato, sia nella sua parte interna che in quella esterna, dove è partito un progetto per la pedonalizzazione permanente del Lungomare nel tratto di via Partenope stretto tra il Borgo Santa Lucia e il Borgo Marinari.

Il quartiere è comodamente accessibile con i trasporti pubblici; oltre ai bus e ai tram cittadini, Chiaia è collegata da funicolare e metro. Ecco i principali trasporti pubblici di Chiaia:

  • Funicolare di Chiaia: dalla stazione di Parco Margherita, nei pressi di piazza Amedeo, è possibile raggiungere agevolmente il Vomero, in particolare via Cimarosa, nei pressi di piazza Vanvitelli.
  • Metropolitana Linea 2: dalla stazione di piazza Amedeo si può raggiungere comodamente Fuorigrotta, Bagnoli e Pozzuoli da un lato, Montesanto, piazza Cavour e piazza Garibaldi dall’altro.

I collegamenti con l’automobile sono resi più difficili dalla pedonalizzazione del quartiere Chiaia. Al quartiere si accede attraverso:

  • Tangenziale di Napoli: l’uscita più vicina per raggiungere Chiaia è Fuorigrotta.
  • Galleria Vittoria: collega il quartiere Chiaia al centro storico di Napoli attraverso via Acton fino a piazza Municipio.
  • Galleria Laziale e Galleria di Posillipo: collegano il quartiere di Chiaia a Fuorigrotta, una da piazza Sannazzaro, l’altra da Piedigrotta.

Il nostro consiglio: il quartiere Chiaia è ideale per chi vuole e può spostarsi a piedi o in bicicletta, oppure utilizzando i mezzi pubblici. La viabilità sulle arterie di collegamento è spesso problematica e parcheggiare non è sempre un’impresa facile. Se proprio avete necessità di utilizzare l’automobile vi consigliamo di valutare l’acquisto di un box auto o di un abbonamento a un parcheggio privato.

Quartiere Chiaia: Luoghi di Interesse

Oggi il quartiere Chiaia è uno dei più amati dai napoletani: le sue antiche stradine ospitano negozi di alta classe, firme prestigiose della moda, piccoli bar di tendenza.

Il centro antico

La passeggiata ideale parte da via Chiaia per poi proseguire verso via Filangieri, vico Cavallerizza a Chiaia e vico Belledonne, stradine tra le più caratteristiche del quartiere, animate sia d’estate che d’inverno dai numerosi negozi di design, locali alla moda e graziosi ristorantini.

Le vie dello shopping

A pochi passi da piazza dei Martiri, considerata una delle più belle piazze di Napoli, dominata dal Monumento ai Martiri Napoletani di cui vi consigliamo di leggere l’affascinante storia qui, è impossibile non fare una visita anche a via Calabritto, sede delle più importanti boutique di alta moda della città, di negozi d’arte e di botteghe artigiane di alta classe, come il celebre negozio di cravatte sartoriali di Marinella.

La villa comunale

Scendendo verso piazza Vittoria e costeggiando la Riviera di Chiaia si incontra la Villa Comunale, gioiello dell’architettura borbonica attualmente in fase di restauro, arricchita da architetture neoclassiche, tra cui spiccano la Casina Pompeiana e la grande Cassa Armonica.

Quartiere Chiaia: Intrattenimento e Vita Notturna

Quartiere vivo e allo stesso tempo ordinato, Chiaia è il quartiere ideale sia per le famiglie con bambini piccoli che desiderano stare lontano dal caos del centro, sia per i giovani interessati agli eventi e alla movida; consigliato anche per gli anziani, perché ricco di servizi e sufficientemente tranquillo.

Cultura e eventi

Il quartiere Chiaia è culturalmente molto animato. Dagli incontri letterari alla Feltrinelli di piazza dei Martiri, ai cartelloni teatrali dei teatri Sannazaro e Delle Palme, alle esposizioni del Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, il museo d’arte contemporanea di via dei Mille, il quartiere offre numerose occasioni di intrattenimento culturale. Cinema, trattorie e locali completano il quadro, facendo del quartiere Chiaia uno dei più animati della città.

Movida

Bar, ristoranti di tendenza, piccole trattorie che offrono le specialità culinarie della città, antiche e rinomate pizzerie, locali alla moda: il quartiere Chiaia è uno dei più vivi dal punto di vista della movida, non soltanto notturna. Pasticcerie, piccoli caffè e bakery hanno recentemente arricchito l’offerta del quartiere, rendendolo vivo anche di giorno.

Il consiglio: passeggiate tra i vicoli di Chiaia un sabato mattina o durante un giorno festivo, fermatevi per un brunch in una delle tante bakery (sceglietela qui!) che hanno di recente invaso le stradine di Chiaia, o per una cioccolata calda da asporto o seduti ai tavolini all’aperto di uno dei numerosi bar della zona, oppure concedetevi un pranzo vegetariano in uno dei ristoranti new age; immergetevi infine nel verde della Villa Comunale o fate shopping tra i numerosi negozietti di design e di abbigliamento. Sarà una giornata indimenticabile!

Quartiere Chiaia: vantaggi e svantaggi

Eccovi la nostra tabella riassuntiva sul quartiere Chiaia:

guida-quartiere-chiaia-napoli

L’articolo ti è piaciuto?

Leggi anche gli altri approfondimenti: Centro Storicoquartiere Vomero, quartiere Posillipo e quartiere Fuorigrotta!

Se siete in procinto di cambiare casa, o semplicemente siete appassionati di Napoli e della sua storia, non perdete il prossimo appuntamento con la nostra mini-guida ai quartieri più famosi di Napoli! Continuate a seguirci su www.blog.leonardoimmobiliare.info

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency