Le innovazioni nel condominio: cosa sono e come si suddividono

Per quanto riguarda le innovazioni il discorso si fa complicato, in quanto, stando al significato stesso della parola,viene praticamente naturale collegare il concetto di “innovazione” con “nuovo” , ma non è così, almeno non in ambito condominiale. Non tutte le cose “nuove” sono da considerare innovazioni: non lo è la sostituzione di un cancello manuale con uno automatico, la sostituzione del portiere con il citofono, la conversione dell’impianto termico da gasolio a metano e così via.

Il concetto di innovazioni condominiali prevede la costruzione o l’istallazione di un qualcosa del tutto nuovo, o che modifichi lo scopo della struttura esistente, nel caso della sostituzione del cancello o dell’impianto termico invece, ci si trova di fronte a casi di potenziamento, in quanto il bene in questione continua a svolgere la sua vecchia mansione.
L’attuazione di una qualsivoglia tipologia d’innovazione ( fatta eccezione per quella agevolata ) va votata all’unanimità dall’assemblea di condominio. Visto le operazioni delicate che si legano al concetto “d’innovazione”, la legge di riforma del condomino, ha lasciato invariato l’ultimo comma dell’art.1120, presente già all’interno del precedente regolamento, che mira a tutelare i condomini da eventuali “innovazioni vietate”.

Per innovazioni vietate s’intendono: “quelle che possono recare pregiudizio alla stabilità o alla sicurezza del palazzo, alterarne il decoro architettonico o rendere alcune parti comuni inservibili anche solo ad un condomino.” Tale comma dispone che senza l’accordo di tutti i condomini tali innovazioni non possano essere effettuate e, in mancanza i tale requisito, anche un solo condomino può chiedere che la decisione presa sia giudicata nulla.

Diverso invece è il caso delle innovazioni gravose o voluttuarie, disciplinate dall’articolo 1121: ossia eventuali innovazioni che comportano una spesa ingente e che, siano del tutto privi di necessità. Di solito tali tipologie di innovazioni sono suscettibili di uso separato,  l’innovazione viene utilizzata soltanto da alcuni condomini ( ascensori che servono solo alcuni piani): in questo caso l’innovazione sarà pagata solo da chi ne usufruisce e, anche chi vota a favore dell’innovazione può chiedere di non utilizzarla.

Tags: , ,

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency