L’orto sul balcone: quali piante coltivare in vaso?

Un orto fai da te sul balcone di casa? Basta scegliere le piante giuste da coltivare in vaso. Ecco cosa piantare e come far crescere i vostri ortaggi sul balcone

L’orto sul balcone è il sogno di molti abitanti delle città e sta diventando una vera e propria moda. Tante persone che dispongono di uno spazio esterno, che sia un balcone o un piccolo terrazzo, scelgono di adibirlo a piccolo orto fai-da-te in cui coltivare erbe aromatiche, odori e piccoli ortaggi.

Realizzare un orto sul balcone non è difficile: basta sapere come procedere. Abbiamo già spiegato in un precedente articolo dedicato all’orto sul balcone come scegliere cosa piantare in base all’esposizione del vostro balcone e allo spazio a disposizione. In questo articolo vedremo insieme quali sono le piante più adatte a essere coltivate in vaso, che danno cioè una buona resa anche in poco terreno.

Orto sul balcone di casa: quali piante scegliere?

Avete letto l’articolo precedente?

Bene. Ora sapete che per far crescere ortaggi sani e forti avete bisogno di un balcone riceva ogni giorno almeno qualche ora di sole (in caso contrario, dovrete ripiegare su piante che sono in grado di crescere anche all’ombra).

Se il vostro balcone è abbastanza ampio, gode di qualche ora di sole al giorno e, meglio ancora, è esposto a sud o a sud est, ritenetevi fortunati: queste sono le condizioni ottimali per far crescere un orto sul balcone rigoglioso e che vi darà tante soddisfazioni!

Vediamo insieme quali piante sono adatte a essere coltivate in vaso, come sceglierle e poi ancora come seminare, piantare, concimare e annaffiare le piante del vostro orto sul balcone.

Quali sono le piante da balcone?

Esistono numerose piante adatte a essere coltivate sul balcone, che crescono senza troppe difficoltà e sono facili da coltivare anche per gli inesperti e i principianti.

Ecco le 5 piante con cui vi consigliamo di cominciare il vostro orto sul balcone:

  • Zucchine: sono resistenti e facili da collocare in un vaso di circa 50 cm di profondità. I frutti compaiono in estate, e saranno tanto più grossi quanto più profondo è il vaso.
  • Fragole: danno molte soddisfazioni perché crescono bene anche in poca terra e durano parecchi anni. Perfette per essere coltivate in vasi bassi da collocare sulle fioriere.
  • Pomodori: crescono bene su un balcone soleggiato. Per ottenere la massima resa vi consigliamo di piazzare dei supporti in legno a cui agganciare gli steli in modo da non farli piegare sotto il peso dei frutti.
  • Lattughe: anche le lattughe crescono bene in poco spazio, inoltre sono un ortaggio perfetto da coltivare anche durante la stagione invernale.
  • Cipollotti: possono essere piantati in qualunque periodo dell’anno; necessitano di poca terra e per questo crescono molto bene nei vasi.

orto-balcone3-leonardo-immobiliare

Alberi da frutto sul balcone

Se avete un balcone un po’ più grande potete provare a coltivare in vaso anche qualche albero da frutto. L’importante è scegliere un vaso di almeno 50 cm di profondità e 100 di larghezza, e ben drenato, perché gli alberi da frutto temono il ristagno.

Ecco con quali alberi potete cominciare:

  • Pesco: è disponibile in una varietà nana, che non supera i due metri, quindi è perfetto da coltivare in vaso, anche perché oltre ai frutti, in primavera regala una bellissima fioritura.
  • Limone: anche il limone necessita di poco spazio per crescere, ed è una pianta perfetta per essere coltivata in vaso. Va travasato ogni 2 o 3 anni.
  • Fico: dà frutti due volte all’anno, ed è uno degli alberi migliori da coltivare in vaso perché è molto resistente e richiede poco spazio.

orto-balcone1-leonardo-immobiliare

Il consiglio: meglio acquistare le piantine in un vivaio e trapiantarle. La semina in vaso è sconsigliata, perché non sempre va a buon fine.

Vasi per l’orto sul balcone

Il vaso è l’habitat all’interno del quale le vostre piante cresceranno, quindi è importante sceglierlo bene. Di massima, per coltivare un orto sul balcone occorrono vasi un po’ più grandi di quelli riservati a fiori e piante ornamentali. Una profondità media di 40/50 cm per 30/40 cm di larghezza si adatta alla maggior parte degli ortaggi e garantisce una buona resa.

Importante: tutti i vasi devono essere bucati sul fondo e forniti di sottovaso: solo così l’acqua potrà defluire via, e il giusto drenaggio sarà assicurato evitando i ristagni.

vaso-orto-balcone-leonardo-immobiliare

Vasi tondi di piccolo diametro sono perfetti per coltivare le erbe aromatiche; gli ortaggi invece crescono meglio in vasi rettangolari, disposti in file con 30 cm di spazio tra una pianta e l’altra. Potete anche piantare più ortaggi di specie diversa in uno stesso vaso, ma occhio agli abbinamenti, perché non tutte le piante crescono bene vicine!

Per quanto riguarda il materiale, i vasi in terracotta sono i migliori perché assicurano la giusta traspirazione. Tuttavia, i vasi in plastica sono preferibili per quelle piante che devono essere spostate di frequente (come le fragole e l’insalata, che vanno messe al sicuro dai temporali e dai venti forti), perché sono più leggeri e maneggevoli.

Scelta del terriccio per l’orto sul balcone

I vasi vanno preparati con un fondo di ghiaia o argilla che assicura il giusto drenaggio.

Fate attenzione alla scelta del terriccio, che deve essere ricco di sali minerali per nutrire a dovere le piante del vostro orto sul balcone. Se potete, fatevi regalare un po’ di terra da chi ha un orto vero: è sicuramente migliore di quella acquistata nei sacchi. In alternativa, chiedete consiglio al vivaista, perché per alcune piante sono in vendita terricci specifici, per esempio per gli agrumi, che assicurano una resa migliore.

Al terriccio potete aggiungere un po’ di sabbia, circa il 10% del totale, meglio se a grana grossa, per migliorare il drenaggio dell’acqua.

Concimare e innaffiare l’orto sul balcone

Per realizzare un orto biologico sul vostro balcone, i concimi utilizzati devono essere naturali: un buon concimante è il terriccio di lombrico, che è molto nutriente e va bene per tutti i tipi di ortaggi. In alternativa vanno bene per concimare anche i fondi del caffè. Evitate invece i fitofarmaci e i concimi chimici, e in ogni caso non esagerate con il concime, che in quantità eccessive rischia di bruciare le radici delle piante!

La concimazione dell’orto sul balcone non ha nulla a che vedere con la protezione delle piante dai parassiti, che deve essere effettuata allo stesso modo che negli orti normali, con il vantaggio che le piante coltivate sul balcone sono meno esposte alle aggressioni dei parassiti.

L’innaffiatura deve essere costante ma non troppo abbondante. Nei periodi di siccità è bene innaffiare tutti i giorni, preferibilmente di sera, versando l’acqua sul terreno in modo da non creare uno shock termico alla pianta.

Il consiglio: proteggete le piante dagli animali domestici. La pipì e le feci del cane e del gatto possono rovinare le vostre coltivazioni.

Buon orto sul balcone a tutti!

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency