Condominio: ecco le 5 cose che nessuno può vietarvi di fare

Vivere in condominio comporta il rispetto di regole ed obblighi, in genere elencati all’interno del regolamento di condominio: l’atto con il quale il condominio detta le regole relative all’amministrazione, all’uso delle cose comuni, alla ripartizione delle spese e ai diritti e agli obblighi di ciascun condomino sulle parti comuni.
Può capitare però che tale regolamento sia “striminzito”, o che riporti soltanto dei vaghi rimandi a quanto già stabilito nel codice civile, non entrando nel dettaglio di quella che è la realtà abitativa a cui si riferisce.
Risultato? Il caos totale, con vicini che dettano legge basandosi sui “sentito dire”, o su quanto applicato nel condominio in cui vive il fratello o l’amico.
Come si reagisce in questi casi? Si corre subito dal giudice sperando che provveda a mettere ordine? No, perché esistono una serie di cose che nessuno può impedirvi di fare, in quanto avete sia la legge che la recente interpretazione di alcuni giudici dalla vostra.

Ecco un breve elenco delle vostre “libertà” più rilevanti

1# L’ascensore può essere utilizzato come montacarichi

Il codice civile consente l’uso dei beni comuni nel limite della loro destinazione d’uso. Quindi, rispettato il limite di peso presente all’interno dell’ascensore, questo può essere utilizzato anche per trasportare mobili o altri oggetti pesanti. Ovviamente, è buona educazione evitare di monopolizzare l’ascensore, magari lasciandolo inattivo ogni tanto per un paio di minuti.

2# Condizionatore e antenna sulla facciata? Si può

A meno che non sia espressamente vietato dal regolamento di condominio, ognuno è libero d’istallare il condizionatore e l’antenna sulla facciata dell’edificio: sempre che non si pregiudichi il decoro architettonico dell’edificio stesso. Tale concessione è collegata alla libertà si opinione e di espressione di cui ognuno di noi gode e che, stando a delle recenti sentenze, sarebbero lese nel caso in cui un’assemblea di condominio vieti l’istallazione delle antenne, vietando così di conseguenza l’uso delle televisione.

3#Scrollare la tovaglia.

In barba a quello che pensano in molti, chi scrolla la tovaglia dal balcone o sbatte il tappeto, facendo cadere polvere o mollichine sul terrazzo di sotto é innocente. Secondo la Cassazione infatti, non ci sarebbero i presupposti per il reato di “ gettito di cose pericolose”, e quindi verrebbero meno le “molestie” e l’imbrattamento di cui parla tale legge.

4#La questione delle verande

Nel caso in cui il Comune abbia dato il via libera ai lavori, non c’è assoluto bisogno di attendere il benestare dell’assemblea: sempre che la costruzione della veranda  non pregiudichi stabilità ed estetica del palazzo.

5# I cani e l’ascensore

La legge non vieta di tenere cani in condominio, e di rimando, non può neanche vietare di portarli nell’ascensore. Per quanto si possa volere bene a Fido però bisogna ammettere che qualche volta, sopratutto se si parla di un ambiente piccolo come quello dell’ascensore, può lasciare dietro di se un odore “forte”, peli, o altri “ricordini” di questo tipo, che potrebbero infastidire alcuni nasi delicati. Quindi è sempre bene munirsi dell’occorrente necessario – spray appositi, salviette per asciugare la bava caduta a terra etc… – in modo da evitare spiacevoli battibecchi

Tags: ,

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency