Casa avuta in donazione: è possibile vendere subito?

La donazione è il negozio giuridico col quale un soggetto, il donante, decide di “regalare” ad un secondo soggetto, chiamato donatario, un bene tangibile: categoria in cui rientra anche la casa. La donazione di una casa è una pratica molto comune al giorno d’oggi, sopratutto nelle famiglie e, costituisce di per se un atto irrevocabile, questo vuol dire che una volta entrato nel patrimonio del donatario il bene è effettivamente di sua proprietà. Pertanto, il soggetto che riceve una casa in donazione può venderla subito, o è libero di usufruirne come meglio crede, tenendo però conto di alcuni problemi che potrebbero insorgere, alla morte del donante.

Casa avuta in donazione e problemi ereditari

La donazione di una casa in ambito familiare, spesso avviene con l’intento di “ripartire l’eredità” prima della morte della persona, in modo da evitare eventuali litigi futuri. Tale operazione viene spesso però portata a termine senza tener conto della minima parte d’eredita obbligatoria, che spetta agli aventi diritto, chiamate in gergo tecnico “quote di legittima”. Facciamo un esempio: se una persona con due case ne dona una ad un figlio, al momento della divisione dell’eredità non solo il figlio in questione non avrà diritti sulla casa restante, ma potrebbe addirittura essere chiamato a “risarcire” gli altri eredi, della differenza del valore della casa ricevuta in donazione e di quella facente parte dell’eredità. Questo perché la sua quota minima di eredità è da ritenere maggiore, rispetto a quella degli altri.

Gli eredi lesi possono avviare un’azione di riduzione entro dieci anni, e l’eventuale richiesta di restituzione della casa donata entro vent’anni dall’apertura della trascrizione dell’atto. Decorso tale termine non è possibile intentare più nessuna azione.
Quindi, tirando le somme, una casa ricevuta in donazione può essere venduta subito MA, onde evitare problemi – anche con le banche in genere restie a finanziare l’acquisto di una casa donata – è bene farsi fare dagli altri eredi una dichiarazione scritta, in cui rinunciano ad un eventuale e futura azione di riduzione.

Tags: , , ,

        

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency