Affitto,l’obbligo di pagamento c’è fino alla riconsegna delle chiavi

 

Un vecchio detto recita : ” la legge non ammette ignoranza”, e la sentenza della corte di Cassazione  pubblicata il giorno 26 Febbraio, ne è la prova schiacciante. Le Suprema Corte ha infatti deliberato in materia di affitti, con il seguente verdetto:

“Il conduttore dell’appartamento deve pagare i canoni di locazione al padrone di casa fino al giorno in cui non gli ha riconsegnato le chiavi. E ciò anche se egli ha già abbandonato l’immobile da tempo e gliene ha dato previa comunicazione per telefono, verbalmente o per lettera.Non rileva neanche il fatto che l’appartamento sia divenuto fatiscente e non più vivibile o che sia crollato, per esempio, il tetto. Ciò che conta, infatti, è solo che l’inquilino non abbia riconsegnato le chiavi dell’immobile al locatore, formalizzando così la sua uscita dai locali.”

Ergo, anche se l’immobile è diventato inutilizzabile, mettiamo il caso per la caduta del tetto,l’affittuario non soltanto deve  continuare a pagare l’affitto fino a quando non avrà riconsegnato al proprietario le chiavi, formalizzando così il suo abbandono dell’immobile in questione ma, non può ne rifiutarsi di pagare l’affitto, ne tanto meno ridurre l’importo dovuto a fronte di spese per recuperare il danno, esempio: nel caso drammatico in cui durante un alluvione dovesse verificarsi una perdita nel tetto , e il proprietario della casa si rifiutasse di riparare il danno, l’affittuario non può per nessuna ragione far da se, cercando poi di recuperare i soldi spesi attraverso una diminuzione del canone di locazione.

Le due operazioni infatti, il pagamento dell’affitto e le spese straordinarie, sono a se stanti e come tali vengono regolate dalle legge. Quindi, anche se vi è cascato il tetto di casa , vi piove nel salotto e il proprietario si rifiuta di porvi rimedio,  limitatevi a ricorrere all’aiuto delle autorità competenti in materia, senza far da voi, potreste ritrovarvi in guai ancor più seri.

Tags: , ,

        

Un Commento per to “Affitto,l’obbligo di pagamento c’è fino alla riconsegna delle chiavi”

  1. NIk ha scritto:

    Bene !!!!! Un plauso alla Suprema corte ! Ma se l’inqulino non paga per niente sia i canoni sia le spese di consumo: acqua – luce – condominio con contatori intestati al proprietario che ha anche intestato l’immobile ; quindi anche la tarsu (ammesso che si riesca a mandarlo via dopo qualche anno sempre che il magistrato non riinvia continuamente la pratica, chi rimborserà il proprietario degli affitti non riscossi e che comunque sulla somma stipulata ci paga anche le tasse e non solo, eventuali danni chi dovrebbe pagarli visto che il conduttore non ha nulla da perdere e niente intestato, naturalmente il proprietario che ha iniziato la pratica e alla fine la vince, gli tocca pagare anche le spese di giustizia e l’avvocato,mentre l’inquilino moroso, continuerà sempre e impunitamente a mettere in atto il proprio modo truffaldino in barba ai proprietari e alla Legge. Non fa distinzione tra chi ha veramente bisogno e che lo fa per professione e alcuni sono d’accordo con led agenzie.
    Quando poi succedono fatti di sangue per l’esasperazione della gente ci si domanda del perchè ha dato in escandescenza. Domandatevelo da soli cari Legislatori

Lascia un commento

© 2013 Leonardo Immobiliare P.Iva 04927711210
Via Toledo 306, CAP 80132 Napoli, Telefono +39 081414180
Via A. Scarlatti 201, CAP 80129 Napoli, Telefono +39 0815789279
Via Posillipo 406, CAP 88122 Napoli, Telefono +39 0817690343
Web Agency